sabato 20 novembre 2010

Lucca 2011 durerà cinque giorni?


Lucca Comics and Games 2011 potrebbe durare cinque giorni. Lo hanno dichiarato Mauro Favilla, sindaco di Lucca, Letizia Bandoni, assessore alla cultura della città toscana, e gli organizzatori della fiera del fumetto:
"Vorremmo partire il 28 ottobre e terminare il 1 novembre, ovviamente se ci sarà l'approvazione degli espositori. Lo sforzo farà lievitare anche i costi della manifestazione, che quindi richiedera' il sostegno di tutta la città".
[da Noitv]

Foto da Flickr

Skull Comics


Nel blog Golden Age Comic Book Stories c'è una galleria di copertine e fumetti pubblicati su Skull Comics, una rivista underground uscita in USA dal 1970 al 1972.

Gli autori sono Greg Irons, Gilbert Shelton, Dave Sheridan, Richard Corben, Spain Rodriguez, Dave Sheridan, Simon Dietch, Charles Dallas e Larry Todd.

Etica e politica nei fumetti di Garth Ennis: Il cannibalismo


Nel libro Garth Ennis - Nessuna pietà agli eroi è stato pubblicato un mio saggio dedicato a Hitman di Garth Ennis e John McCrea.

Link utili:
Blog della casa editrice Edizioni XII.
Gli autori del libro.
Indice del mio pezzo.

Di seguito pubblico il paragrafo 6.5.5.

Il paragrafo 6.5.5 va letto dopo i seguenti paragrafi:
6.5.1 e 6.5.2.
prima metà del paragrafo 6.5.3.
seconda metà del paragrafo 6.5.3.
6.5.4.

In rete c'è anche:
Il tema della guerra nella serie Hitman
6.3.1 - La battaglia del ponte Langstone.
6.3.2 - L'Iraq.
6.3.3 - L'Africa.


6.5.5 Il cannibalismo
Ennis rigetta sia le fonti giuridiche in vigore negli Stati sia le regole morali imposte dalle religioni organizzate. Lo scrittore infatti non se la prende solo con la politica degli Stati ma anche con il cristianesimo, attaccato in modo pesante in Preacher, Chronicles of Wormwood e Ghost Rider. In pratica Ennis spazza via dal suo campo di interesse le principali fonti di regole terrene e spirituali.
Cosa succede sbarazzandosi della cogenza di questi sistemi normativi?
Si apre quella grande voragine che è il problema etico.
Senza l’imperio delle norme statali e religiose, comunque considerate dall’autore fallimentari e non idonee allo scopo (1), il singolo individuo si trova di fronte alla possibilità di comportarsi come vuole senza che ci siano regole a limitarlo.
Il problema è gestire nel modo migliore i propri rapporti interpersonali tentando di capire con l’esperienza (2) e la cultura (3) cosa sono il bene e il male. E la ricerca è lastricata di fallimenti…


In Hitman la violenza, sia fisica che verbale, è l’elemento di disturbo che impedisce alla microsocietà del Calderone di prosperare nel miglior modo possibile. Tutti i personaggi colpevoli di essere violenti finiscono per pagare un caro prezzo: Pat Noonan muore dopo avere insultato pesantemente Hacken, così come muoiono Sean Noonan, Ringo Chen, Natt il Cappello e Tommy Monaghan, tutti killer o ex killer. L’attività di assassino, prima ancora di essere punita con il contrappasso, impedisce a Tommy di instaurare una vita sentimentale solida e felice. Se è vero che Hitman gode del rispetto degli abitanti del Calderone, è altrettanto vero che le sue fidanzate lo disprezzano per colpa della sua attività: Wendy lo lascia quando scopre qual è il suo lavoro (4) e Tiegel è continuamente irritata e combattuta, arrivando perfino a pensare di consegnarlo alla polizia.


Nei primi episodi della serie Tommy Monaghan afferma con decisione di uccidere solo chi se lo merita: assassino sì, ma con un’etica ferrea. Si picca di non uccidere poliziotti (5) e di scegliere le sue vittime in modo da non eliminare chi fa parte dei “buoni”, come ha modo di dire, per esempio, al capo della CSA che vorrebbe assumerlo come assassino di superumani:
Mi piace lavorare in proprio. E mi piace scegliere chi colpire, invece di dover premere il grilletto contro uno dei buoni.” (6)
Col passare del tempo la convinzione del personaggio di essere moralmente retto si incrinerà. Il punto di non ritorno è il dialogo con Natt in Hitman n. 28. L’amico critica pesantemente l’atteggiamento di Tommy:
Questa tua convinzione, questa linea che hai tracciato – Come non sparare a qualcuno che è buono. Chi diavolo sei per giudicare?
Non ti importa di far fuori mafiosi e uomini delle bande a dozzine, ma non uccidi nessun poliziotto?
E se fosse nel giro? E se gli piacesse picchiare qualunque povero cristo che lo guarda strano? Non lo sai!” (7)


Trovo che Hitman n. 28 sia una tappa importante nella vastissima mole di fumetti scritti da Garth Ennis.
Si può avere sfiducia nei grandi Stati perché sono controllati da una gerarchia pronta a tutto pur di conservare il potere. Si può avere sfiducia nelle piccole comunità perché contengono i semi dell’odio razziale e delle faide pronti a germogliare in qualsiasi momento. Ma cosa succede quando si realizza che Stati e piccole comunità sono composti da uomini e proprio gli uomini – e non gli apparati – sono i responsabili della deriva morale?
Hitman uccide su commissione per scelta e come se non bastasse si racconta la bugia di essere un eroe. Quante bugie si possono raccontare a se stessi fino a quando non si sprofonda nell’abisso, rappresentato da Ennis, spesso e volentieri (8), sotto forma di cannibalismo?


In Just a Pilgrim (9) Ennis riprende il tema della piccola comunità. Questa volta ambienta il fumetto in un futuro post-apocalittico dove l’umanità è stata decimata e gli Stati sono stati spazzati via. Non ci sono più gli alibi delle corporazioni e della CIA: gli uomini sono liberi dal giogo statale e hanno la possibilità di raggrupparsi in comunità organizzate come meglio credono.
Just a Pilgrim però è la cronaca di un fallimento. Evidentemente non fa parte della natura umana progredire e tendere al bene: le comunità che tentano di emergere da quell’immenso deserto che è diventato la Terra crollano inesorabilmente.
Anche Punisher: Born, la storia che darà il via a Punisher MAX, cioè la serie più importante e incisiva dell’Ennis degli anni zero, è una discesa verso l’abisso, un fare i conti con il lato oscuro della propria anima.


Tutti se la menano su come i bambini sono il nostro futuro, la nostra speranza, eccetera… Ma non è così, cazzo!
“Da chi è che imparano? Da noi. Che comportamenti avranno? I nostri. Che errori ripeteranno? I nostri.
“La gente scopa come conigli e sputa fuori questi dannati marmocchi senza sosta, poi parla di speranza… Ma loro non faranno altro che peggiorare la merda che noi abbiamo già prodotto!
“Cosa, non siete d’accordo? Pensate che siamo qualcosa che vale la pena di prolungare?
“Bé, fatemi il piacere di guardare il Mondo che avete attorno, okay? E poi provate a dirlo di nuovo senza ridere…
“Non siamo… Mmm… Figli della fottuta luce divina che entrano mano nella mano nell’Era dell’Acquario.
“Siamo segaioli che distruggono il Pianeta e pisciano l’uno in faccia all’altro, così che metà del Mondo muore di fame e l’altra metà cerca sempre un nuovo modo per evitare che se ne accorga. Credetemi, è questo il cazzo di limite al nostro potenziale.” (10)


NOTE
(1) Nella seconda miniserie del ciclo Just a Pilgrim il Pellegrino incontra una comunità di scienziati che vuole abbandonare la Terra a bordo di uno Shuttle. Inizialmente il protagonista chiede agli uomini della missione di portare con sé una Bibbia che possa servire da guida morale. Dopo avere patito una serie di orrori il Pellegrino si convince che il Dio in cui credeva non può esistere, quindi dice all’equipaggio che sta partendo di lasciare la Bibbia sulla Terra.
(2) Nell’ultimo capitolo di Preacher Cassidy deve morire e rinascere per poter finalmente apprezzare l’amicizia che gli era stata offerta da Jesse Custer.
(3) Nella seconda miniserie di Just a Pilgrim il Pellegrino trae insegnamento dal diario scritto dal ragazzino che nella prima miniserie ha fatto saltare in aria se stesso e il Titanic.
(4) Garth Ennis e John McCrea, Hitman n. 6, DC Comics, New York, 1996.
(5) "I don't shoot cops".
Garth Ennis e John McCrea, Hitman n. 1, DC Comics, New York, 1996, pag. 24.
(6) “I like bein’ freelance. An’ I like choosin’ who I hit, instead of maybe havin’ to pull the trigger on one’ve the good guys”.
Garth Ennis e John McCrea, Hitman n. 9, DC Comics, New York, 1996, pag. 18.
(7) “Well this whole thing you got, this line you draw -- Like you ain't shoot anyone good? Who the hell are you to judge that?
Like you don't mind wastin' wiseguys an' gangstas by the dozen, but you ain't gonna kill no cop? What if he's on the take? Or he likes beatin' on any poor brother looks at him funny? You don't know!
An' you mean what you talkin' about now, like you gotta atone or somethin'? You a hitman, Tommy! You kill for money! Live wit' it!
Garth Ennis e John McCrea, Hitman n. 28, DC Comics, New York, 1998, pag. 19.
(8) Il tema del cannibalismo è ricorrente: lo troviamo in Goddess, Hitman, Just a Pilgrim, Preacher, Hellblazer, Crossed e Punisher.
(9) Garth Ennis e Carlos Ezquerra, Just a Pilgrim n. 1-5, Black Bull Comics, New York, 2001.
(10) Garth Ennis e John Higgins, Hellblazer: Figlio dell’uomo, Magic Press, 2003, trad. it. Matteo Casali, pag. 7. Edizione originale: Garth Ennis e John Higgins, Hellblazer n. 129, DC Comics, New York, 1998, pag. 2.

Snoopy's Beatles: i Peanuts ad Abbey Road


Snoopy's Beatles è il titolo di un album di cover dei Beatles cantate dai Classiks on Toys, un gruppo composto da bambini che ha inciso altri album a tema come Snoopy's Jazz, Snoopy's Country, Snoopy's Classical e Snoopy's Nutcracker.
La copertina di Charles M. Schulz è un omaggio all'album Abbey Road.
L'album è uscito nel 1995.

Altri omaggi all'album dei Beatles:
Madman e gli Eterni.
Macanudo.
Archie.
Army@Love.



Inoltre:
Peanuts: lista di risorse.
Madman e gli Eterni attraversano Abbey Road.

Le canzoni dell'album:
1. Intro
2. Do You Want To Know A Secret?
3. Blackbird
4. Yesterday
5. When I'm Sixty Four
6. Penny Lane
7. Here Comes The Sun
8. She Loves You
9. Fool On The Hill
10. Here, There, And Everywhere
11. Help!
12. A Hard Day's Night
13. Yellow Submarine








Immagine sotto dal blog The Beatles Tributes and Covers.

venerdì 19 novembre 2010

Il sindaco di New York assume Spider-Man


Michael Bloomberg, vero sindaco di New York, è apparso sulla copertina del fumetto The Amazing Spider-Man - You're Hired! in omaggio con il quotidiano New York Daily News.
Nel fumetto di Warren Simons e Todd Nauck (che aveva disegnato anche l'incontro fra Spider-Man e Barack Obama), Spider-Man dà informazioni utili alle persone in cerca di lavoro nella Grande Mela.

Su The Amazing Spider-Man n. 624 il sindaco fittizio di New York - J. Jonah Jameson - ha scoperto che Peter Parker ha falsificato una fotografia e lo ha smascherato pubblicamente. A causa della denuncia di Jameson, Parker ha perso il lavoro di fotografo... Si può dire che il vero sindaco ha riparato al torto del sindaco fittizio assumendo Spider-Man come uomo immagine della città di New York.

Il fumetto è stato realizzato in collaborazione con il comune di New York.

Dopo il Continua ci sono due tavole.

Cerebus incontra Lady GaGa


Cerebus incontra Lady GaGa in un'illustrazione di Dave Sim. La strana coppia posa per una foto segnaletica (dopo il Continua).

45ma Mostra mercato del fumetto di Reggio Emilia

Comunicato stampa


Reggio Emilia, 19 novembre 2010

45ma MOSTRA MERCATO DEL FUMETTO DI REGGIO EMILIA
4-5 DICEMBRE 2010 - FIERE DI REGGIO

Sabato 4 e domenica 5 dicembre dalle 9,00 alle 19,00 presso i padiglioni della Fiera di Reggio Emilia in via Filangieri 15 (500 metri dall’uscita autostradale di Reggio) si rinnova l’appuntamento con la tradizionale Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia, giunta alla sua 45esima edizione (come da tradizione, all’interno della manifestazione Cambi & Scambi).
Organizzata dall’Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) e dall’Arci, è ormai considerata la più significativa esposizione italiana per tutti coloro che collezionano e scambiano albi, giornalini, riviste, fascicoli che hanno acquistato la patina del tempo, il cosiddetto “fumetto antiquario” o da collezione.
Si tratta di uno straordinario e irripetibile momento di incontro di domanda e offerta di piccoli tesori, preziosi per ognuno in modo diverso, a seconda anche del significato e dei ricordi, delle emozioni che essi suscitano in tutti gli amanti di questo genere di letteratura disegnata, giovani o vecchi che siano, anagraficamente o di esperienza collezionistica.
Qui si possono recuperare quei fumetti ritenuti introvabili, grazie alla presenza di circa 150 fra espositori e collezionisti privati, con numerose case editrici amatoriali che stampano, o ristampano, le avventure degli eroi popolari negli anni ’50 e ’60, come Tex, Zagor, Diabolik, Capitan Miki, Blek Macigno, Piccolo Sceriffo e altri ancora, anche se non mancheranno, naturalmente, gli eroi di carta più recenti, come Dylan Dog o Martin Mystére, i manga e i supereroi, i gadget di ogni tipo.
Curiosare fra le bancarelle alla ricerca dell’occasione giusta o del pezzo mancante è ovviamente l’occupazione principale di chi prende parte alla kermesse reggiana, ma non mancano naturalmente i momenti di carattere culturale e gli incontri.
Infatti, in occasione e nell’ambito della mostra mercato del fumetto ci sarà un importante occasione di valorizzazione dell’opera e della figura di Carlo Bisi, l’autore di fumetti creatore del “Sor Pampurio arcicontento del suo nuovo appartamento”, colonna del Corriere dei Piccoli degli anni d’oro. A lui sono dedicate due mostre tematiche all’interno del Padiglione fieristico: una (“Tributo al Sor Pampurio”) raccoglie ben 30 autori di fumetti italiani (da Alessandrini a Ticci, da Gallieno Ferri a Filippucci, da Palumbo a Silver) e le loro relative interpretazioni di Sor Pampurio, mentre la seconda (“Pampurio e non solo”) propone ai visitatori un percorso antologico attraverso il lavoro svolto da Bisi per il Corriere dei Piccoli dal 1919 al 1961. E sempre a Bisi è dedicato il Convegno “Un maestro dell’ironia borghese”, che si svolgerà sabato 4 dicembre a partire dalle ore 15 alla Sala Convegni della Fiera.
Fra gli ospiti del mondo italiano dei comics, sono attesi Alessandro Poli, Luca Salvagno, Claudio
Nizzi, Massimo Bonfatti, Giovanni Freghieri, Giuseppe Palumbo, Marco Soldi, Giorgio
Montorio, Lucio Filippucci e il decano dei disegnatori di Tex, Giovanni Ticci e altri ancora.
In occasione della Mostra, che conclude le celebrazioni del 40mo anniversario della fondazione dell’associazione, l’Anafi consegnerà ai propri soci il primo volume del 2011, un libro di
storie pubblicate all’estero e inedite in Italia del grande autore Franco Caprioli, intitolato “Dawn delle isole”, oltre che il numero 76 della rivista FUMETTO, strumento indispensabile per gli appassionati e i collezionisti che hanno a cuore gli aspetti storico-filologici delle nuvolette.

Biglietto d’ingresso per l’intera manifestazione: 7,00 euro (ridotto 5,00 euro).

UFFICIO STAMPA


Carlo Bisi, un maestro dell'ironia borghese


Comunicato stampa


Reggio Emilia, 16 novembre 2010

CARLO BISI, UN MAESTRO DELL’IRONIA BORGHESE

Un Convegno dell’Anafi per celebrare il creatore di Sor Pampurio

Nel centoventesimo anniversario della nascita, Reggio Emilia ricorda il grande artista Carlo Bisi (Brescello 1890 - Reggio Emilia 1982). Disegnatore, fumettista, illustratore, incisore e pittore, Bisi è stato una delle colonne portanti del Corriere dei Piccoli, dove lavorò per oltre 40 anni e sulle cui pagine divenne proverbiale Sor Pampurio con il tormentone: “Sor Pampurio arcicontento del suo nuovo appartamento”.

L’Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) promuove il prossimo sabato 4 dicembre il Convegno “Un maestro dell’ironia borghese” allo scopo di valorizzarne pubblicamente l’opera e tributare il giusto riconoscimento alla sua statura artistica. Bisi è stato un autore straordinario e prolifico che ha attraversato il suo tempo lasciando dietro di sé tante opere e tanti personaggi di grande efficacia e suggestione. Eppure non gli è mai stata tributata più di qualche citazione nella letteratura di carattere storico e critico che nel corso degli anni si è occupata di fumetto e illustrazione. Il relativo volume monografico che verrà successivamente pubblicato vuole iniziare a colmare questa clamorosa lacuna.

Presso la Sala Convegni delle Fiere di Reggio, a partire dalle ore 15,00, dopo i saluti del Sindaco di Brescello Giuseppe Vezzani, dell’Assessore provinciale alla Cultura Mirko Tutino, e di quello Regionale, Massimo Mezzetti, interverranno Paolo Gallinari (Presidente Anafi), Gianni Bono (Presidente del Comitato “Un secolo di fumetto italiano”) e i relatori Luca Boschi, Paola Pallottino, Matteo Stefanelli, Giulio C. Cuccolini, Alfredo Castelli e Luciano Tamagnini. Il programma completo può essere scaricato dal sito web dell’Anafi, www.amicidelfumetto.it.

A complemento di questa giornata di approfondimento e divulgazione, l’Anafi ha allestito, all’interno della 45ma Mostra Mercato del Fumetto di Reggio (Fiere, padiglione B, nell’ambito di Cambi & Scambi, sabato 4 e domenica 5 dicembre, ore 9-19) due mostre dedicate a Bisi. Una (“Tributo al Sor Pampurio”) raccoglie ben 30 autori di fumetti italiani (da Alessandrini a Ticci, da Gallieno Ferri a Filippucci, da Palumbo a Silver) e le loro relative interpretazioni di Sor Pampurio, mentre la seconda (“Pampurio e non solo”) propone ai visitatori un percorso antologico attraverso il lavoro svolto da Bisi per il Corriere dei Piccoli dal 1919 al 1961. Una carrellata dei ben 25 personaggi seriali che, oltre al già citato Pampurio, sono nati dalla matita di Carlo Bisi in quegli anni.

Il Convegno è ad ingresso libero. Tutti coloro che prenderanno parte al Convegno nel pomeriggio di sabato, potranno prenotare il volume su Carlo Bisi, disponibile nei primi mesi del 2011, e riceverlo a casa pagando le sole spese di spedizione: un’occasione esclusiva e irripetibile!.
Per la visita alle mostre, l’ingresso a Cambi & Scambi costa 7,00 euro (ridotto 5,00 euro).

UFFICIO STAMPA

Calendario delle fiere del fumetto di Ravenna, Piacenza e Ferrara

Comunicato stampa

Mercatini /Fiere 2011 Antiquariato e Collezionismo

Aggiornato al 19-11-2010
VISITA IL SITO www.expositionservice.it


Ogni II° SABATO del mese-da GENNAIO a DICEMBRE 2011(esclusi luglio, agosto e settembre) RUSSI (RA)
-“IL MERCATINO DEL CENTRO” Mostra-Scambio di Antiquariato – Oggettistica - Collezionismo - Hobbistica - Mobili - Opere Ingegno - Artigianato Artistico ed Etnico
All’aperto con possibilità di porticato (100 Piazzole)
Orario: -Pubblico dalle ore 09.00 - Espositori dalle ore 08.00
Indirizzo: RUSSI Centro Storico - Piazza Farini / Via Cavour / Piazza Dante / Piazza Baccarini / via Baccarini


15-16 GENNAIO 2011 PIACENZA – FIERA
-“Piacenza Colleziona” Mostra-Mercato di Piccolo Antiquariato - Oggettistica - Ceramiche - Stampe - Quadri - Libri - Fumetti - Cartoline - Giocattoli - Minerali - Collezionismo ecc
Orario pubblico: sabato e domenica 09.00-18.00
Indirizzo:PIACENZA Fiera- Loc. Le Mose S.S. 10 per Cremona -uscita Piacenza SUD Autostrada A1 Bologna-Milano


12-13 FEBBRAIO 2011 FERRARA - FIERA
-“Ferrara Colleziona” Mostra-Mercato di Antiquariato – Oggettistica – Mobili – Fumetti –Giocattoli – Filatelia – Numismatica – Materiale cartaceo – Collezionismo -Minerali
Orario pubblico: sabato e domenica 09.00-18.30
Orario espositori: venerdì 14.30-18.00; sabato 07.00-09.00; domenica 08.00-09.00
Indirizzo: FERRARA Fiera ( via della Fiera, 11) – uscita Ferrara SUD Autostrada A13 Bologna-Padova


25 APRILE 2011 FUSIGNANO (RA) Centro Storico
-“I MERCATINI DELLE FESTE” Mostra-Scambio di Antiquariato – Oggettistica – Collezionismo – Hobbistica - Mobili; Opere Ingegno; Artigianato Artistico ed Etnico N.B.: i settori saranno distinti per merceologia esposta
All’aperto con possibilità di porticato (100 piazzole)
Orario: -Pubblico ore 9.00-18.00 - Espositori dalle ore 8.00
Indirizzo: Fusignano-Centro Storico – C.so Emaldi / P.za Corelli / P.za Emaldi / via Monti
Ente Promotore: Pro-Loco Fusignano


2 GIUGNO 2011 FUSIGNANO (RA) Centro Storico
-“I MERCATINI DELLE FESTE” Mostra-Scambio di Antiquariato – Oggettistica – Collezionismo – Hobbistica - Mobili; Opere Ingegno; Artigianato Artistico ed Etnico N.B.: i settori saranno distinti per merceologia esposta
All’aperto con possibilità di porticato (100 piazzole)
Orario: -Pubblico ore 9.00-18.00 - Espositori dalle ore 8.00
Indirizzo: Fusignano- Centro Storico – C.so Emaldi / P.za Corelli / P.za Emaldi / via Monti
Ente Promotore: Pro-Loco Fusignano

I Marvel Tokidoki a New York




















Nel lontano settembre 2009 avevo pubblicato una notizia sulla linea Tokidoki dedicata ai personaggi Marvel.
Rispolvero la notizia per segnalare una galleria fotografica del negozio Tokidoki a New York.

giovedì 18 novembre 2010

Ufficiale: ritorna il manga di Dragon Ball!


Il 3 dicembre Shueisha inizierà a pubblicare la rivista per bambini Saikyō Jump che conterrà alcuni spin-off delle serie pubblicate su Weekly Shonen Jump:
Rock Lee no Seishun Full-Power Ninden (da Naruto) di Kenji Taira;
Chopperman (da One Piece) di Hirofumi Takei;
Vongola GP (Grand Prix) Kuru! (da Katekyo Hitman Reborn!) di Toshinori Takayama;
Gourmet Gakuen Toriko (da Toriko) di Akitsugu Mizumoto.

Ci sarà anche Dragon Ball SD di

Finalmente nasce Amazon Italia


"Amazon.com sbarca in Italia.
(...) In Italia i libri potrebbero rappresentare il primo passo per
Amazon.it che si trova di fronte a un mercato ben avviato per quanto riguarda il cartaceo (anche se l'Italia rimane un Paese dove si legge molto poco) e allo stato nascente per gli ebook.
Per i libri cartacei valgono come esempio i risultati di Ibs che per il 2010 stima una fatturato di
" [continua su Bitmat]

Super Eroi - Le grandi saghe: il sommario dei numeri 89 - 92 e 95


I prossimi volumi della collana Super Eroi - Le grandi saghe saranno dedicati a Sub-Mariner, Vendicatori, Squadron Supreme, Ultimates, Spider-Man e Deadpool.
Dopo il Continua c'è il sommario dei numeri 89 - 92 e 95.

Shueisha smentisce la notizia del ritorno di Dragon Ball


La casa editrice Shueisha ha smentito la notizia della pubblicazione di nuove storie di Dragon Ball. Lo scorso ottobre il sito Bleeding Cool aveva sostenuto che Akira Toriyama era al lavoro su nuovi episodi del manga che sarebbero stati pubblicati in concomitanza con l'uscita del videogioco Dragon Ball Online.
La smentita è stata comunicata dal traduttore e scrittore Marc Bernabé nel corso del Barcelona Manga Fair.

37 editori giapponesi pubblicheranno manga digitali direttamente nel mercato del Nord America. Nasce Kodansha USA Publishing


Trentasette editori giapponesi di manga si sono accordati per pubblicare la versione digitale dei loro fumetti direttamente nel mercato del Nord America. I manga tradotti in inglese saranno venduti a partire da marzo 2011 nel sito J-Manga.
Tra gli editori che si sono associati per vendere i loro manga in rete ci sono Kodansha (Akira, Vagabond, Ashita no Joe, Ghost in the Shell), Shogakukan (Detective Conan, Doraemon, Maison Ikkoku, Lamù, Touch), Shueisha (Naruto, Nana, One Piece, Dragon Ball, Death Note, Slam Dunk), Akita Shoten e Kadokawa Shoten.

Shogakukan e Shueisha sono già presenti nel mercato del Nord America attraverso la casa editrice Viz Media della quale sono proprietari.
Anche Kodansha si appresta a pubblicare i suoi manga direttamente negli Stati Uniti (come si vociferava da due anni). In ottobre la casa editrice giapponese ha

Immaginario Festival ospita Dave McKean, Miguelanxo Prado e gli autori di Animals


IMMaginario Festival è una manifestazione dedicata ai linguaggi e al racconto del passaggio dalla cultura analogica alla cultura digitale.
Saranno presenti tra gli altri Dave McKean, Miguelanxo Prado, Francesco Coniglio, Riccardo Mannelli, Francesco Cattani, Laura Scarpa, Mario Martone, Michele Santoro, Gad Lerner, gli attori della Tv delle Ragazze e di Avanzi, il cast di Romanzo Criminale 2, Piero Chiambretti, Renzo Arbore, Bianca Berlinguer, Giuliano Ferrara ed Elio.

Dopo il Continua c'è il programma del festival.

Grossi cambiamenti per DC Universe Online: Legends



DC Universe Online: Legends è il titolo di un fumetto collegato al videogioco DC Universe Online che uscirà nella prima metà del 2011. Secondo il primo annuncio della casa editrice, DC Universe Online doveva essere un fumetto digitale pubblicato a cadenza settimanale. Invece DC Comics ha deciso che la serie sarà quattordicinale e stampata su carta come tutti gli altri fumetti.

Copertina del n. 1 disegnata da Ed Benes

Ci sono cambiamenti anche dal punto di vista artistico. In un primo momento erano stati fatti i nomi degli scrittori Tony Bedard e Dan Jurgens, ma successivamente il secondo è stato sostituito da Marv Wolfman. I disegnatori saranno Howard Porter e Adriana Melo, mentre le copertine saranno realizzate da Ed Benes e Ryan Sook.



Il primo numero della serie, che durerà 26 numeri, uscirà il 2 febbraio. Dopo il Continua c'è una galleria di tavole.

I fumetti selezionati per i premi di Angouleme 2011


Gli organizzatori del festival del fumetto di Angouleme hanno reso noto l'elenco delle opere selezionate per i premi.

Sélection officielle 2011:
- « Wilson » de Daniel Clowes. Cornelius.
- « War Songs » d’Ivan Brun. Drugstore.
- « Un monde parfait » Walking dead 12 de Robert Kirkman et Charlie Adlard. Delcourt.
- « Trop n’est pas assez » de Ulli Lust. Çà et là.
- « Trius Christs » de Valérie Mangin, Denis Bajram, Fabrice Neaud. Quadrants/Soleil.
- « Toxic » de Charles Burns. Cornelius.
- « Toute la poussière du chemin » de Jeame Martin et Wander Antunes. Dupuis, Aire Libre.
- « The Zumbies » de Yan Lindingre. Fluide Glacial
- « L’engrenage turkmène», Stéphane Clément, chronique d’un voyageur (tome12) de Ceppi. Le Lombard.
- « Santa Riviera » de Morvandieu, Mancuso et Arnal. Les Requins Marteaux.
- « Quai d’Orsay », Chroniques diplomatiques 1, de Blain et Lanzac. Dargaud.
- « Les femmes », Pour l’Empire 2, de Merwan et Bastien Vivès. Dargaud, Poisson Pilote.
- « Pluto » de Naoki urasawa, d’après Tezuka. Kana.
- « le Chasseur », Parker 1, par Richard Stark et Darwin Stark. Dargaud.
- « Omni Visibilis » de Matthieu Bonhomme et Lewis Trondheim. Dupuis.
- « Meti », par Aapo Rapi. Rackham.
- « Melo Bielo », de Besseron et Felder. Desinge & Hugo & Cie.
- « Manabé Shima », de Florent Chavouet. Editions Picquier.
- « Inch’Allah », L’or et le sang 2, de Bedouel, Merwan, Defrance et Nury. 12Bis.
- « L’homme qui se laissait pousser la barbe », de Xavier Schrauwen. Actes Sud BD.
- « L’évadé de Kalevala » de Ville Ranta. Çà et là.
- « L’ort et le sang » de Benoût Preteseille, Cornelius.
- « Lutte Majeure », de Ceka et Borris. Kstr/Casterman.
- « Logicomix », par Apostolos Doxiadis, Christos Papadimitriou, Alecos Papadatos et Annie di Donna. Vuibert.
- « Lo » de Lucie Durbiano. Gallimard.
- « Les noceurs », de Brecht Evans. Actes Sud BD.
- « Les derniers jours d’un immortel » de Gwan de Bonneval et Fabien Vehlmann. Futuropolis.
- « Les derniers jours d’Ellis Cutting » de Thomas Vieil. Gallimard.
- « Le syndrome de Warhol », de David cren et Renaud Cerqueux. Desinge & Ugo & Co
- « Tracer le cercle », Le sens de la Vis 2, par Manu Larcenet et Jean-Yves Ferri. Les Rêveurs.
- « Le jour du marché » de James Sturn. Delcourt.
- « Le fils de l’ours père » de Nicolas Presl. The Hoochie Coochie.
- « Le bleu est une couleur chaude » par Julie Maroh. Glénat.
- « Las Rosas » de Anthony Pastor. Actes Sud BD.
- « La parenthèse » par Elodie Durand. Delcourt.
- « La mort de Staline », tome 1, par Fabien Nury et Thierry Robin. Dargaud.
- « La marche du crabe », par Arthur de Pins. Soleil/Noctambules.
- « La chenille », de Suehiro Maruo et Edogawa Ranpo. Lézard Noir.
- « L » de Benoît Jacques. L’Association.
- « Projet Overkill », Incognito 1, par Ed Brubaker et Sean Philips. Delcourt
- « Aux armes, citoyens ! » de Fabien Nury et Sylvain Vallée. Glénat.
- « Girls don’t cry » de Nine Antico. Glénat.
- « Gaza 1956 : en marge de l’histoire » de Joe Sacco. Futuropolis.
- « Gauguin » de Li-An et Croix. Vents d’Ouest.
- « Un vautour, c’est déjà presque un aigle », Fritz Haber 3, par david vandermeulen. Delcourt Mirages.
- « De briques et de sang », par Régis Hautière et François. Kstr
- « Coney Island baby » de Nine Antico. L’Association.
- « Cinq mille kilometres par seconde» par Manuel Fior. Atrabile.
- « Chronographie », par Dominique Gobelet. L’Association.
- « Château de sable » de Fréderik Peeters et Pierre-Oscar Levy. Atrabile.
- « Cadavre exquis » de Pénélope Bagieu. Gallimard Bayou.
- « Body World » de Dash Shaw. Dargaud.
- « Blaise », opus 2, de Dimitri Planchon. Glénat.
- « Avant minuit » , « Belleville story » 1, de Malherbe et Perriot. Dargaud.
- « Bambou » de Gaëlle Almiras.
- « Asterios Polyp », de David Mazuchelli. Casterman.
- « L’arpenteur », « Arzak » 1de Moebius. Glénat
- « Anna et Froga » par Anouk Ricard. Sarbacane.
[da Sudouest e BDAngouleme]

Nel sito del festival ci sono anche:
Sélection Patrimoine 2011.
Sélection Jeunesse 2011.

Gli italiani candidati sono otto.

mercoledì 17 novembre 2010

Madman e gli Eterni attraversano Abbey Road


Mike Allred ha omaggiato due volte la copertina dell'album Abbey Road dei Beatles: sulla copertina di Madman Atomic Comics n. 16 e in un'illustrazione realizzata per una mostra dedicata al ventennale della serie Sandman scritta da Neil Gaiman.
Dopo il Continua ci sono le due illustrazioni.

martedì 16 novembre 2010

Bendis, Millar e Sara Pichelli sono gli assassini di Spider-Man


Alcuni giorni fa la Marvel ha pubblicizzato un nuovo fumetto intitolato La morte di Spider-Man. La casa editrice si era limitata a rivelare il titolo senza aggiungere nessuna spiegazione.
Oggi in un comunicato stampa viene fatta un po' di luce su questa misteriosa nuova morte... Lo Spider-Man che morirà (?) sarà quello dell'Universo Ultimate, in un fumetto scritto da Brian M. Bendis e Mark Millar. Death of Spider-Man inizierà su Ultimate Spider-Man n. 153 di Bendis, Sara Pichelli e David Lafuente, proseguirà sul primo numero della miniserie Ultimate Avengers vs. New Ultimates di Millar e Leinil Yu e si concluderà su Ultimate Spider-Man n. 154.
Mark Millar descrive il fumetto con delle iperboli che non si leggevano dai tempi di Stan Lee.
L'illustrazione in alto (di David Lafuente) non è tratta dalla saga Death of Spider-Man.

Mostre: Wonderland, Palumbo, Sky Doll, Nuages


Green Lantern: a marzo 2011 inizierà la Guerra delle Lanterne Verdi


Nel blog The Source è stato annunciato un nuovo evento editoriale che coinvolgerà le serie delle Lanterne Verdi pubblicate negli Stati Uniti da DC Comics. A marzo uscirà il primo numero della miniserie War of the Green Lantern (Guerra delle Lanterne Verdi) che durerà quattro mesi.
Nella descrizione stringatissima del fumetto viene detto che "Ogni Lanterna Verde dovrà sostenere un esame - e l'esame consisterà in scontri reciproci fra le Lanterne".

A febbraio su Green Lantern n. 63 di Geoff Johns, Doug Mahnke e Christian Alamy e Green Lantern: Emerald Warriors n. 7 di Peter J. Tomasi, Fernando Pasarin e Cam Smith sarà pubblicato il prologo della saga.
Dopo il Continua c'è la copertina di Green Lantern: Emerald Warriors n. 7 disegnata da Rodolfo Migliari.

Calderoli è un co... glio...


Domenica Fernando Alonso ha perso il titolo mondiale di Formula 1 per colpa di un errore madornale di strategia da parte del team della Ferrari. Il ministro Roberto Calderoli ne ha approfittato per attaccare Luca Cordero di Montezemolo, incolpandolo del disastro sportivo e chiedendogli di dimettersi da presidente della Ferrari.
Makkox ha pubblicato su Il Post una vignetta che è stata riproposta dal sito Italia Futura e successivamente da Repubblica e da alcuni telegiornali.
Matteo Stefanelli ne parla su Il Post.

Wimpy Kid batte George W. Bush. Il quinto libro della serie vende 375.000 copie in un giorno


Negli Stati Uniti il quinto libro della serie Wimpy Kid di Jeff Kinney intitolato The Ugly Truth ha venduto 375.000 copie in un giorno. Decision Points del grande statista George W. Bush, uscito contemporanemente al fumetto per bambini di Kinney, ne ha vendute la metà.
Da The Beat

Classifica americana di ottobre 2010


Il fumetto più venduto nelle fumetterie americane nel mese di ottobre 2010 è stato Uncanny X-Force n. 1 che ha esordito con 95.000 copie. I dati di vendita di ottobre confermano una contrazione delle vendite nella parte alta della classifica: negli ultimi tre mesi solo Wolverine n. 1 ha superato la soglia delle 100.000 copie vendute (per poi sprofondare a 63.000 copie col n. 2).

Ben diversa la situazione nella classifica dei volumi, dove The Walking Dead beneficia dell'effetto-telefilm. Il primo volume della serie ha venduto 10.000 copie, il secondo 7.000, il terzo 6.400, il quarto 6.200 e così via...

95,639 Uncanny X-Force #1
86,006 Batman: Return of Bruce Wayne #5
83,823 Brightest Day #11
82,394 Brightest Day #12
81,626 Green Lantern #58
80,173 Batman and Robin #15
73,409 New Avengers #5
73,258 Avengers #6
68,617 Secret Avengers #6
65,279 Kick-Ass 2 #1 (MR)
63,772 X-Men #4
63,210 Wolverine #2
62,256 Uncanny X-Men #529
60,808 Green Lantern Corps #53
59,686 Justice League of America #50
58,125 Amazing Spider-Man #646
57,805 Bruce Wayne the Road Home: Batman & Robin #1
56,709 Amazing Spider-Man #645
51,051 Thor #616
50,490 Green Lantern Emerald Warriors #3
50,460 Superman #703
49,747 Ultimate Comics Thor #1
48,788 Captain America #611
48,133 X-Men Legacy #241
47,452 Carnage #1

Top 300 dei comic book.
Top 300 dei volumi.

Musical di Spider-Man: rinvii, incidenti e fotografie

Reeve Carney (Spider-Man), Patrick Page (Goblin) e Jennifer Damiano (Mary Jane Watson)

Il debutto del musical Spider-Man - Turn Off the Dark diretto da Julie Taymor è stato rinviato per l'ennesima volta. La prima è stata spostata dal 14 al 28 novembre 2010 e l'apertura avrà luogo l'11 gennaio 2011 anziché il 21 dicembre 2010 perché la regista non è riuscita a mettere a punto tutti i voli e le manovre aree, che si svolgeranno in parte sopra le teste degli spettatori senza

lunedì 15 novembre 2010

Tutta la verità su Bao Publishing!


Prima e durante Lucca Comics and Games si è parlato molto dei veri e presunti proprietari di Bao Publishing e dei rapporti della casa editrice con Piemme e Atlantyca. Le prime informazioni concrete sono state pubblicate su House of Mystery:
"Dopo avere negato che ci siano legami fra Bao Publishing, Atlantyca (la società che gestisce i diritti d'autore su Geronimo Stilton) e Piemme (la casa editrice che pubblica Geronimo Stilton), a proposito dei quali si è chiacchierato in rete nei giorni scorsi, Foschini ha detto che" [continua a leggere]

Nel mio articolo non c'erano tutte ma proprio tutte le informazioni su Bao Publishing per due motivi:

17 vignette su Neil Gaiman. Nove delle quali sono vere


Nel sito Hey Oscar Wilde c'è un fumetto di Scott McCloud e Ivy Ratafia intitolato 17 vignette su Neil Gaiman. Nove delle quali sono vere.
Il fumetto è stato pubblicato nel 1993 su Guest of Honor: Neil Gaiman della Moondog's Inc.

Quali sono le vignette false? Lo dice Ivy Ratafia nel suo blog.

Wolverine legge Penthouse e Hustler


Bully ha scoperto che le letture preferite di Wolverine sono Penthouse e Hustler.

domenica 14 novembre 2010

Sky Doll compie 10 anni: gli omaggi di decine di autori esposti alla Gallery Nana


Sky Doll di Alessandro Barbucci e Barbara Canepa compie 10 anni. Per l'occasione la Gallery Nana di Parigi espone gli omaggi di decine di autori:
Aurélie Neyret, James Moreau, Bill Presing, Enrico Casarosa, Benjamin Lacombe, Tony Sandoval, Ciou, Krisoft, Nathalie Choux, Lena Sayaphoum, Kei Acedera, Bobby Chu, Guezav, Gaëtan Gate Labofakto, Jeremie Almanza, Nicolas Nemiri, Manuel Arenas, Anna Merli, Marietta Rien, Lilidoll, Véronique Jacquelin, Lostfish, Clément Léfevre, Moon, Claire Wendling, Zoe Lacchei, Lorena Alvarez Gomez, Matteo De Longis, Sefora Pons, Maly Siri, Benjamin, Alyz Tale, Amélie Fléchais, Guillaume Bianco, Kmye, Alexandre Day, Mikael Bourgouin, Stephane Levallois, Nicolas Keramidas, Augustin Rolland, Giovanni Rigano, Anne Cresci, Véronique Meignaud, Annette Marnat, Maya Mihindou, Candybird, Mijn Schatje, Sofia Carla Torres Kosiba, June Leloo, Valérie Bastille, Cyrille Bertin, Lilian Coquillaud, Sandrine Mercier, Ingrid Liman, Adoline Lamarre, Chloé Rémiat, Sandrine Lamour e Raphaële Forêt.

Le opere sono anche in rete nel sito della galleria.

In occasione del decennale della serie in Francia è stato pubblicato un libro di 232 pagine che contiene i primi tre episodi del fumetto, il fumetto di 10 tavole pubblicato su Sky Doll n. 0, 12 pagine inedite della serie di Heaven Doll e 40 pagine di omaggi di autori come Claire Wendling, Lostfish, Marguerite Sauvage, Mijn Schatje, Lilidoll, Benjamin e altri.

Anna Merli

Ciou

Manuel Arenas

Pyongyang di Guy Delisle trasformato in reportage fotografico


Pyongyang è il titolo di un reportage a fumetti sulla Corea del Nord realizzato nel 2004 dal canadese Guy Delisle.
Due lettori del fumetto, Deemer e Woo, hanno approfittato di una vacanza in Corea per recarsi nei luoghi disegnati da Delisle e scattare delle fotografie dalle stesse angolature. Una volta tornati a casa hanno utilizzato le foto per ricostruire le tavole del fumetto.
Il libro di Deemer e Woo non è in vendita. Matteo Stefanelli scrive che gli autori hanno stampato solo poche copie che non sono state messe in commercio.
Dopo il Continua c'è un confronto fra le tavole di Guy Delisle e quelle di Deemer e Woo.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails