domenica 22 gennaio 2012

Giuseppe Ferrario e la ragazza che suonava i tamburelli


Tornano in auge i ricalchi di Giuseppe Ferrario grazie a un messaggio scritto da Roberto Recchioni nel forum Bar dello Sport:
"Ferrario aveva usato i fondali dei cartoni di Miyazaki.
Non è che li avevi copiati o ricalcati (aveva anche ricalcato, ma altra roba), ma li aveva proprio presi dal web (o scansionati) e spacciati come suoi, appiccandosi roba sua (per modo di dire), sopra.
Aggiungo che, tutt'oggi, Ferrario continua a fare lo stesso, specie per i lavori che fa per la multinazionale del topo (ma anche per il resto).
E' una vergogna che lavori ancora e che nessuno gli abbia fatto pagare nulla per il danno che ha arrecato a un mucchio di gente. Danno vero. Economico. Oltre che di immagine.
"

Recchioni ha portato come esempio un biglietto natalizio dello studio Effigie disegnato da Ferrario. Il chitarrista e la ragazza che suona i tamburelli sono copiati da un'immagine del cartone animato Jabber Jaw prodotto da Hanna e Barbera.


Nel 2009 Ferrario era finito nell'occhio del ciclone a causa dei numerosi ricalchi e copia/incolla che aveva fatto nel fumetto Le cronache del Mondo Emerso:

Troppe copiature ne Le cronache del Mondo Emerso?

C'è qualcosa di originale nelle Cronache del Mondo Emerso? I plagi si moltiplicano.

A proposito del plagio ne Le Cronache del Mondo Emerso.

Panini sospende Le cronache del Mondo Emerso.

Anche Repubblica parla del plagio ne Le cronache del Mondo Emerso.

25 commenti:

  1. Effigie è lo studio di Ferrario, non una band musicale, e quella di Rock Around the spread è solo la cartolina di auguri natalizia mandata a tutti gli amici. Magari, informarsi prima farebbe bene...

    RispondiElimina
  2. ERRATA CORRIGE

    In un primo momento ho scritto:
    "Recchioni ha portato come esempio la copertina disegnata da Ferrario per l'album Rock Around the Spread degli Effigie."

    La frase corretta:
    "Recchioni ha portato come esempio un biglietto natalizio dello studio Effigie disegnato da Ferrario."

    RispondiElimina
  3. non so se questa sia più una minkiata di notizia o una notizia basata su una minkiata!

    RispondiElimina
  4. Perché sarebbe una minchiata di notizia?

    Tra l'altro Recchioni ha scritto come si è conclusa la vicenda delle Cronache del Mondo Emerso:
    "E' una vergogna che lavori ancora e che nessuno gli abbia fatto pagare nulla per il danno che ha arrecato a un mucchio di gente."
    Non c'è stata nessuna causa per risarcimento danni.

    RispondiElimina
  5. Il mio solo rammarico è dato dal fatto che non esiste un albo dei fumettisti professionisti, perché in tal caso Ferrario meriterebbe di esserne radiato seduta stante.
    Recchioni è uno dei pochi (se non l'unico) fra gli addetti ai lavori a continuare a porsi determinate domande e a stigmatizzare l'operato del Ferrario. Ed è persino naturale, visto il danno di immagine arrecatogli dalla condotta del sedicente disegnatore nella tristemente nota vicenda delle Cronache.
    Ma tutti gli altri (e parlo di professionisti, case editrici e organi d'informazione del settore) dove sono?
    Dov'è la giustizia? Who watches the watchmen?

    RispondiElimina
  6. Xchè tu credi che le cose siano andate VERAMENTE così?

    RispondiElimina
  7. ah, ecco che diobrando ha commentato prima di me...appunto Who watches the watchmen? però mettici dentro tutti, santità

    RispondiElimina
  8. Finirete per rovinare una persona il cui unico lavoro è dato dal disegno, una persona che ha famiglia e dei bambini da mantenere e voi finirete per farlo finire sul lastrico per una cazzata davvero di poca importanza... soprattutto se si pensa che Ferrario al di là dei plagi è effettivamente bravo e talentuoso di suo e di artisti come lui (che prendono pezzi a prestito da altri senza dichiararli ce ne son sempre stati e non vi è nulla di strano).
    solo che ora vi dovete accanire contro uno perchè è l'unico che avete scoperto.
    Siete così accecati dalla stronzaggine che neanche avete notato la sua bravura naturale.

    Disegna roba quasi esclusivamente per bambini e ai bambini piace e soprattutto a loro non frega un cazzo delle vostre menate da fumettomani inviperiti.
    Volete privar loro di tutto quella bella roba che sa fare? Ma l'avete mai visto il suo sito e i suoi schizzi su moleskine?

    Perchè fate così?
    Cosa ci guadagnate?
    Che danno vi avrà mai fatto?
    E che danno effettivo ha mai fatto ai fumetti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiediti piuttosto questo:

      C'è gente che lavora ONESTAMENTE per mantenere la propria famiglia e ogni giorno nel nostro Paese, queste persone che fanno il loro lavoro con IMPEGNO, DEDIZIONE, ONESTA', PROFESSIONALITA' devono andarsene per lasciare il posto a quelli come Ferrario che guadagnano PLAGIANDO E USANDO IL LAVORO ALTRUI.
      Prova a chiedere ai vari mangaka e animatori che lavorano allo Studio Ghibli per ORE, ORE E ORE cosa ne pensano se il primo coglione che arriva usa il loro lavoro per soldi e fama.
      Perchè è per questo che lo fa e BASTA. E smettila di difendere l'indifendibile.

      Se tu difendi lui, allora difendi tutti i delinquenti di questo mondo che hanno una famiglia e fai prima!!!!!!

      Elimina
  9. Siete così stupidi nelle vostre diatribe che non capite tra l'altro che parlando in continuazione di lui, non fate che riempirne google. E chi deve offrire del lavoro ad un illustratore cercherà lui (vivaddio), visiterà il suo sito, vedrà i suoi lavori e se ne sbatterà allegramente di come li ottiene.
    :)

    RispondiElimina
  10. "Che danno vi avrà mai fatto?
    E che danno effettivo ha mai fatto ai fumetti?"

    A me personalmente non ha fatto nessun danno. Devo avere subito un danno per parlarne?
    Più in generale:
    - danno di immagine arrecato a Panini, Licia Troisi e colleghi con cui ha fatto le Cronache del Mondo Emerso;
    - i due numeri disegnati da lui sono andati al macero, disegnati da un altro autore e pubblicati di nuovo. Panini ha buttato via la tiratura dei primi due numeri per colpa di quei plagi.

    La parola "stronzaggine" usala per Ferrario, visto che quando è scoppiato il caso ha avuto la faccia tosta di scrivere un messaggio del genere:
    "Dopo il secondo volume, sulla rete si è scatenato il putiferio da parte di questi fan di manga: gente più esperta me, che ha evidenziato come pose e fondi fossero ispirati a Miyazaki. Ma io non l’ho mai nascosto: il mio era un omaggio, non una scorciatoia."
    http://fumettidicarta.blogspot.com/2009/07/anche-repubblica-parla-del-plagio-ne-le.html



    "solo che ora vi dovete accanire contro uno perchè è l'unico che avete scoperto."

    Non ci vuole molto a trovarne decine di altri. Basta visitare questo blog:
    http://nuvoleanomale.myblog.it/
    Il caso di Ferrario è fuori dall'ordinario per varie ragioni: quantità abnorme dei ricalchi e dei copia/incolla, stronzaggine dell'autore, stronzaggine dei colleghi dell'autore, comportamento indecente dei proprietari di altri siti sui fumetti (di uno solo, a dire il vero).


    Sei Ferrario che si arrampica sugli specchi o sei un povero deficiente?

    RispondiElimina
  11. scusa, luigi, ma a parte 'cronache del mondo emerso' cos'altro ha ricalcato, ferrario? perché a memoria io non ricordo altri suoi plagi, e se la questione - pur grave - si ferma lì, mi pare che sia comunque poco per stroncare la carriera di un autore. errare è umano, chi è senza peccato scagli la prima pietra (soprattutto tra i disegnatori), ecc ecc...

    e inoltre, chissà come sono andate veramente le cose con panini. cioè, al di là delle giustificazioni ridicole di ferrario, - d'altronde, oh, uno si difende come può - chissà quali erano le condizioni del lavoro, come ad esempio i tempi di realizzazione imposti dall'editore.
    certo avere scadenze folli non giustifica un plagio, ma contestualizzare non fa mai male. soprattutto quando l'alternativa è ricorrere ai forconi senza pensarci troppo su.

    la questione del "plagio" segnalato in questo articolo, poi, mi pare del tutto ridicola. se uno non può ricalcare nemmeno per una cartolina vintage da regalare agli amici...! eccheccazz'. luigi, non è che devi essere sensazionalista per forza, eh.

    RispondiElimina
  12. Letto la tua risposta, Siviero.
    Ribadisco quanto scritto sopra, nè più nè meno.
    E rifaccio le stesse domande.
    Perchè fate così?
    Cosa ci guadagnate?
    Che danno vi avrà mai fatto?
    E che danno effettivo ha mai fatto ai fumetti?


    La Panini ha pagato un suo stesso errore in primis.
    E l'ha fatto solo perchè si è scatenato il putiferio nerdaiolo in rete, generato da qualche centinaio di persone. Le stesse che poi rappresentano il maggior (seppur esiguo) cliente della Panini. È un numero esiguo ma sa come rompere i coglioni.
    Altrimenti avrebbe venduto alla grande.

    I miei fumetti e l'amore che nutro per essi, non ha subito alcun danno dal lavoro di Ferrario. Per me nulla è cambiato.
    Ripeto: che danni ha fatto LUI?

    se l'errore era suo avrebbe pagato di tasca sua e invece no. Qualcosa vorrà pur dire.


    P.S.: no, non sono Ferrario, ma un suo ammiratore (nonostante i numerosissimi "plagi")

    P.P.S.: un buon giornalista (anzi... un giornalista e basta) non avrebbe usato parole come "povero deficiente". Grazie.

    RispondiElimina
  13. no, spiace.
    E questo "insinuare" lede l'immagine di Ferrario. Offende lui e non me.

    Diagnosi: reticenza persistente. Si faccia curare Siviero. E si renda conto quanto è triste tutto ciò. Una vita spesa per cosa?


    addio.

    RispondiElimina
  14. Massimo Mantovani24 gennaio 2012 08:35

    A me ricorda questo
    http://www.youtube.com/watch?v=zX28LD0MiFU

    RispondiElimina
  15. Che Recchioni, che ha fatto della riproposizione e della "citazione" (si dice così vero?) la sua cifra distintiva auspichi la cacciata di Ferrario da tutti i fumetti del regno è come minimo ridicolo. Capisco l'incazzatura per la cazzata (enorme, diciamocelo) fatta a suo tempo sule "Cronache", ma ora facciamola finita. Persino FdA sente odore di sangue e ora ci si lancia. E tutto per una cartolina "privata", nella quale la copiatura è evidente solo a chi è deciso a accanirsi. Trattasi, io direi , di citazione o omaggio, postomoderna quindi, e dunque in regola con le tante che si vedono ovunque nel fumetto,più o meno dichiarate. Come recita astutamente R riferendosi a un suo disegnino derivativo di Pazienza, " é un evidente debito". Questa è la parola giusta.

    RispondiElimina
  16. Il dito e la luna...

    Ovviamente, nella migliore tradizione italiana, gli stronzi sono Recchioni e Siviero che fanno notare un certo comportamento.
    Chi invece quel comportamento lo tiene, dimostrando professionalità zero (non che sia una caratteristica fondamentale, nel fumettomondo italico): poveretto, tiene famiglia.

    Che spettacolo desolante.

    RispondiElimina
  17. Frank ha capito al volo, ma Punkers... Punkers non ci siamo. Allora non leggi.
    Ti hanno appena detto che la persona che "punta il dito" (Recchioni) è la prima a copiare!

    Semplicemente Recchioni ha la fortuna di essere principalmente uno sceneggiatore, per cui i suoi plagi sono meno evidenti e meglio mascherati e maggiormente passabili come "evidenti omaggi".

    Ma è normale che sia così. L'arte è anche rubare. "Cronache" a parte, non è che Ferrario (o mille altri come lui), ogni volta che fa un disegno, può inserire una scrittina che dice "questo è un evidente debito". Eccazzo, sai che noia. Ad un certo punto te ne sbatti anche. Semplicemente prendere a prestito altri pezzi fa parte del tuo metodo di lavoro... come, che so, un Alex Ross che copia dichiaratamente da delle fotografie. Puoi forse dire che è un truffatore o che non sa disegnare?

    Il più furbo è Recchioni che copia e lo dice, rigirando la frittata e facendo passare l'atto come una qualità (questo è disonesto secondo me). E non contento, per rafforzare la sua immagine getta fango su altri in modo che venga facile pensare "beh, se ha la faccia tosta di accusare un altro di plagio, allora sicuramente lui deve essere uno con la coscienza a posto".


    Sì è vero, Recchioni è quello che col dito punta la luna... ma se permetti io preferisco non guardare la luna, so già dov'è... preferisco tenere d'occhio lui che tenta di distrarmi per mettermelo intanto nel culo. ^______________^

    ciaox!

    Giok.

    RispondiElimina
  18. per quanto in effetti sia evidente l'ironia della situazione sottolineata da frank, recchioni pur citando copiosamente da ogni dove mica ricicla pari pari pezzi di sceneggiatura altrui. perchè ferrario sulle cronache ha fatto proprio questo, copia-incolla di sfondi disegnati da altri. cosa ben diversa da prendere ispirazione da un'opera altrui, anche pesantemente, realizzando comunque disegni ex novo.

    detto questo, ripeto: chi è senza peccato scagli la prima pietra. preso atto dell'errore di ferrario, andiamo avanti. nelle opere successive lui ha mai più copiato? l'avevo chiesto prima e nessuno mi ha risposto, non so se perché la risposta è no o se perché, pur continuando a criticare e attaccare, poi di fatto non si controlla.

    rimane a mio avviso banale sensazionalismo l'aver preso a pretesto la cartolina di cui sopra per un attacco che al momento mi pare del tutto gratuito e che non aggiunge nulla a quanto già detto a suo tempo sulla questione delle cronache.

    RispondiElimina
  19. Già povero Ferrario, magari tiene famiggghia e voi osate criticarlo per i suoi errori realmente commessi. E poi si sà, chi è senza paccato scagli la prima pietra, non è morto nessuno, vivi e lascia vivere, non ci sono più le mezze stagioni, ecc.

    No. Già con le cronache ha dimostrato mancanza di professionalità inamissibile per chi si guadagna da vivere con questo mestiere e con il biglietto è recidivo.

    La gente si lamenta del traffico poi si parcheggia l'auto in doppia fila, dai sono solo 10min, chi è senza peccato scagli la prima pietra, esagerato mica muore qualcuno, e il traffico va in m*rda; dice che le citta e l'ambiente sono sporchi poi getta il mozzicone/la carta a terra, dai lo fanno tutti, chi è senza peccato scagli la prima pietra, esagerato mica è disastro ambientale, e la citta/starda/bosco/spiaggia va in m*rda; e così via con molti altri problemi che affliggono la società italiana.

    Questa è la mentalità itialiota della mediocrità che sta uccidendo il paese.

    RispondiElimina
  20. E gli altri 2 suonatori stanno qui
    [url]http://4.bp.blogspot.com/_n-hm9gvEHbk/TAGvI3jdw1I/AAAAAAAAJS0/GbAeo1MEcDw/s400/Josie_pussycats.jpg[/url] pari pari.
    Come già scritto in un altra sede, alla fine cerco di pensare sempre per il meglio e spero davvero si tratti di un caso, influenze varie e stile americano vecchiotto, anche scooby doo etc sono su quello stile, basta che nessuno ora dica che voleva solo rendere omaggio a quella scuola americana ...

    Quel che è peggio è che, se anche fatto in buona fede, denota comunque una notevole mancanza di originalità e di idee per un autore che mi dicono sia affermato, meglio copiare visibilmente un icona nel caso si voglia rendergli tributo, che ne so stile Druuna babbo natale o le varie Marilyn Monroe con le gonne alzate dalla metropolitana in varie salse ad esempio, che far passare per originali dei ricalchi di miyazaki, fosse stato un autore sconosciuto almeno ma lasciamo perdere, in questo caso invece il disegno è comunque una schifezza, che sia plagio/ricalco o no.

    p.s.: non sono davvero pratico di blog, sono un mondo nuovo scoperto purtroppo di recente per me, scusate eventuali errori di link o altro.

    RispondiElimina
  21. PARTE PRIMA.
    La faccenda del "plagio" di Ferrario mi ha incuriosito fin dal primo momento. Non conoscevo il lavoro e lo stile del disegnatore quindi quando è scoppiato il putiferio mi sono andato a vedere i "ricalchi" segnalati e di seguito il sito dell'autore in questione.
    Riferendomi al materiale sul sito mi sono trovato di fronte un bravo disegnatore: i suoi disegni sul moleskine sono una gioia per gli occhi e anche il resto dei lavori sono bellissimi quindi quando ho visto i "ricalchi" mi sono stupito che un professionista usasse questi mezzucci.
    Poi guardando meglio i "ricalchi" ho notato: anatomie non perfette, inquadrature banali e altri difetti che non sono presenti negli altri disegni che appaiono sul sito personale. A questo punto mi sono chiesto: Ferrario, nel realizzare LE CRONACHE DEL MONDO EMERSO, anche "omaggiando" Miyazaki ha dimenticato come disegnare una anatomia corretta? Possibile che sceglie inquadrature che userebbe un principiante alle prime armi?
    Essendo complottista di natura ho elaborato varie ipotesi:
    1) Ferrario accetta il lavoro e poi passa il tutto ad un'esordiente che scopiazza miyazaki all'insaputa dell'imputato che chiamato in causa non può far altro che scusarsi dicendo che il suo è stato un omaggio al cineasta giapponese ,il tutto dopo aver fatto sparire il corpo del ghost drawer orrendamente seviziato. (L’uso di disegnatori alle prime armi schiavizzati e pagati un c…o da avviati professionisti del fumetto è cosa ben risaputa nell’ambiente delle nuvole disegnate).
    2) Ferrario accetta il lavoro e poi passa il tutto ad un'esordiente che scopiazza miyazaki perchè la casa editrice vuole uno stile mangheggiante per attirare i lettori mai sazi di materiale del sol levante. La casa editrice apprezza lo stile senza riconoscere i vari "omaggi" perchè l'editor o è un'ignorante in materia oppure ritiene che nessuno si accorgerà del saccheggio effettuato e dà l'okkei alla stampa. Ma ha fatto i conti senza considerare i talebani ovvero i lettori di manga ke sono dei veri rompic... che fanno il pelo e contropelo alla trasposizione a fumetti del fantasy della povera Licia Troisi.
    3) Il suggerimento di "omaggiare" Miyazaki parte direttamante dall'autrice alla quale non dispiacerebbe se la protagonista dei suoi romanzi avesse le fattezze dell'eroina giapponese quindi andare al punto 2.

    FINA PRIMA PARTE.

    RispondiElimina
  22. PARTE SECONDA
    Che nessuno mi venga a dire (anzi a scrivere) che quello che ha letto sopra è impossibile, che stò delirando. Leggo fumetti e frequento fiere da oltre vent'anni e ne ho sentite un po' per poter azzardare qualche ipotesi.
    A tal proposito andatevi a rivedere la miniserie EUROPA (giusto per citarne una, forse la prima)dove disegnatori italiani si cimentano con il genere supereroistico stando bene attenti ad "omaggiare", il disegnatore ammerigano cool del momento (a voi scoprire di chi si tratta, correva l'anno 1996).
    Stranamente è la stessa casa editrice coinvolta nel merdone di Ferrario. Quest’ultimo ha sicuramente le sue responsabilità ma a mio parere non è l'unico sul quale puntare il dito.
    Piccolo appunto: insisto sul fatto che ci fossero direttive sullo stile di disegno da adottare perchè poi il disegnatore chiamato in corsa a mettere una bella pezza è stato il bravissimo, per me, Massimo Dall'Oglio che mi ricorda tanto Yoshihisa Tagami e con questo voglio solo dire che Dall’Oglio si ispira ad un tipo di disegno sicuramente giapponese e non che copia l’autore di cui sopra.
    Sono un semplice appassionato di fumetti che di queste stronzate ne ha le p...e piene.

    FINE PARTE SECONDA

    RispondiElimina
  23. PARTE TERZA
    Per il signor Siviero che ha tanto a cuore la sorte dei poveri giornaletti orrendamente ritirati e buttati: chieda a qualche responsabile della Panini come mai mandano al macero migliaia di fumetti che non distribuiranno mai perchè obbligati a stamparli dalla casa madre ammerigana, fumetti che fanno parte di pacchetti di diritti che, oltre a contenere l'ultimo successo in casa Marvel, si portano appresso tanta monnezza che in Italia nessuno si filerebbe, quindi è più conveniente stamparli e mostrarli alla casa madre in USA e poi buttarli al cesso per rispettare gli impegni contrattuali.
    Naturalmente i costi della stampa di questi fumetti invisibili ricadono su ciò che Lupoi e soci fanno arrivare in fumetteria tramite la loro fantastica ANTEPRIMA.
    Riflettete gente, riflettete e chi è senza peccato scagli il primo fumetto ma di taglio che lo spigolo fà più male.

    FINE

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails