venerdì 9 settembre 2011

La grande bugia dell'11 settembre


A dieci anni di distanza dall'attentato di Al Qaeda contro le Torri Gemelle di New York, la casa editrice Image Comics pubblica un fumetto di Rick Veitch (storia e disegni) e Gary Erskine (chine) intitolato The Big Lie (La grande bugia).

Da USA Today:
"Veitch ha strutturato la storia in modo simile a un episodio di Ai confini della realtà del 1963 intitolato 'No Time Like The Past', nel quale un uomo usa la macchina del tempo per cercare di 'rimediare' a tre eventi: avvisando un poliziotto di Hiroshima dello scoppio della bomba atomica, assassinando Hitler prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale e fermando l'affondamento del Lusitania.
Ne La grande bugia l'eroina è una donna di nome Sandra, che ha perso il marito, Carl, durante gli attacchi terroristici al World Trade Center di New York. Il suo lavoro come ricercatrice in fisica delle particelle al Large Hadron Collider le fa trovare un modo per viaggiare indietro nel tempo, e così va a Manhattan un'ora prima che il primo aeroplano colpisse le torri l'11 settembre 2011."

Intervistato da USA Today lo scorso giugno, Veitch ha dichiarato:
"Leggendo il rapporto della Commissione sull'11 settembre risulta molto chiaro che sono state ignorate o sorvolate molte prove importanti sul collegamento fra gli attacchi e il collasso delle torri. E sono molto arrabbiato per quello che è successo dopo: l'invasione dell'Iraq basata su informazioni false e l'occupazione gestita male che ha causato la morte di più di centomila civili."

"Se si va oltre la facciata del rapporto della commissione, si scoprono buchi giganteschi nella storia ufficiale. C'è anche molta disinformazione al di fuori del rapporto e bizzarre teorie cospirazioniste che andrebbero sfatate. La gente che presta attenzione a questi problemi chiede che a queste domande assillanti venga data una risposta con un'indagine davvero approfondita. E' di questo che parla il nostro libro."

Dopo il Continua ci sono alcune tavole del fumetto.








4 commenti:

  1. Temo che Rich Veitch non legga il blog di Paolo Attivissimo...

    Questo:
    http://undicisettembre.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Veitch non è un teorico del complotto.

    RispondiElimina
  3. Beh... non sarà un teorico del complotto, ma il brano dell'intervista riportato nel post parla di "buchi giganteschi" nella versione ufficiale sull'attentato...

    Ho letto parecchio sull'attentato, proprio a partire dal blog di Attivissimo (ma c'è una rete di blog e siti che sviscerano la versione ufficiale in chiave divulgativa) e per me non è affatto "molto chiaro" che si sia sorvolato su prove importanti.

    Sono curioso di leggere il fumetto, a questo punto...

    Joz

    RispondiElimina
  4. In effetti è un teorico del complotto :-D

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails